testata
UN DISCO PER L'ESTATE 1971
NONO gruppo di canzonI - FINALE

Nelle scorse otto settimane, avete votato per tutte le canzoni partecipanti al Disco per l'Estate del 1971. Ogni settimana avete decretato la canzone vincitrice del gruppo ed ora è giunto il momento di far scontrare le otto canzoni più votate. In realtà sono presenti nove dischi, in quanto il 5. gruppo di canzoni ha visto un ex-aequo di due brani al primo posto. A questo punto la gara si fa interessante. Vediamo se dopo 40 anni è ancora "Era il tempo delle more" il Disco per l'Estate 1971, oppure se il suo primato verrà annullato. Tocca a voi decidere. Scegliete fra i nove dischi presenti in questa scheda e votate la vostra canzone preferita!  Si potrà votare dall'11 al 24 Giugno. Buon voto. 

 

 

PIERO CIAMPI
L'amore è tutto qui
(di Ciampi-Pavone) Ed. Amico

Curiosa partecipazione per questo cantautore livornese (1934-1980), poco avvezzo a mettersi in gara. La sua concittadina Nada inciderà qualche anno più tardi un album di sue canzoni.

 

 

 

MINO REITANO
Era il tempo delle more
(di Beretta-Franco, Domenico e Mino Reitano) -Edizioni Fiumara

Dopo alcune affermazioni a diverse gare canore negli ultimi anni, Reitano (1944-2009) è ormai un big della canzone italiana. Per il festival delle vacanze si affida ad una canzone dal tema agreste, semplice e ben arrangiata, scritta come consuetudine in famiglia (porta infatti le firme di tre fratelli Reitano) insieme al paroliere Luciano Beretta.

 

 

 

RITA PAVONE
Se...casomai...
(di Baglioni-Coggi) -Edizioni Rca

Con questa canzone inizia un periodo di collaborazione tra la cantante torinese, per la prima volta ad Un disco per l'estate ed il giovane cantautore Claudio Baglioni. Sul retro del singolo, "La suggestione", un'altra canzone di Claudio Baglioni che otterrà maggior successo rispetto a quella del lato principale del disco.

 

 

 

ROSSANO
Ho perso il conto
(di Lo Vecchio-Vecchioni) - Edizioni Settebello

Roberto Vecchioni e Andrea Lo Vecchio sono gli autori di questa bella canzone interpretata dal bravo e sfortunato Rossano (morirà suicida negli Stati Uniti nel 1976). Vecchioni deve essere particolarmente affezionato a questa bella melodia, visto che due anni dopo la utilizzerà per rivestirla con altre parole, trasformandola in “Luci a San Siro”.

 

 

 

PEPPINO GAGLIARDI
Sempre, sempre
(di Amendola-Gagliardi) - Edizioni Indios

E’ al suo quinto Disco per l’estate questo interprete napoletano che nell’edizione precedente aveva avuto un grande successo raccontando una storia d’amore che finiva a “Settembre”. Gagliardi incide nel 1963 il suo primo singolo di successo, “T’amo e t’amerò”, ma il suo periodo migliore è quello dei primi anni Settanta, con alcune fortunate partecipazioni a Sanremo e al Disco per l’estate.

 

 

 

LORETTA GOGGI
Io sto vivendo senza te
(di A.Salerno-M.Salerno) -Edizioni Numero Uno-Durium

Ex bambina prodigio, la Goggi tenta la carriera di cantante portando in gara una bella canzone dei fratelli Salerno. Artista completa: attrice, imitatrice-show-girl ed ora anche cantante, Loretta aveva debuttato in questa veste al Festival di Castrocaro del 1966.

 

 

 

ROSALINO
Il gigante e la bambina

(di Pallottino-Dalla) - Edizioni RCA Amici del disco/IT

Nel 1970, Rosalino Cellammare (che oggi conosciamo come Ron) aveva debuttato in coppia con Nada al Festival di Sanremo (“Pa’ diglielo a ma’”). Per il Disco per l’estate 1971, è Lucio Dalla a scrivere per lui, insieme a Pallottino, una bella canzone che consacrerà il giovane cantante di Dorno (PV) tra i big della canzone italiana.

 

 

TONY CUCCHIARA
Vola cuore mio
(di Cucchiara-Zauli) - Edizioni SAAR

Terza partecipazione al Disco per l’estate per questo cantautore nato ad Agrigento nel 1937. Cucchiara aveva debuttato nel girone B della prima edizione del Cantagiro (1962).

 

 

 

GLI ALUNNI DEL SOLE
Isa...Isabella
(di Rossi-Morelli) - Edizioni Gattopardo-Editori Associati

Ancora una canzone velata di struggente nostalgia per questo gruppo napoletano in gara per la seconda volta ad Un disco per l'estate.

 

 

 

 

La classifica finale del 1971....

Nel 1971 la classifica finale del Disco per l'Estate annoverava nelle prime quattro posizioni questi 45 giri:

1. Era il tempo delle more Mino Reitano Voti 134
2. Sempre...sempre... Peppino Gagliardi Voti 120
3. Vola cuore mio Tony Cucchiara Voti  66
4. Il gigante e la bambina Rosalino Voti   76

....e quella del 2011

Ma nel 2011 tutto o quasi sembra essere cambiato ed infatti in base alle vostre votazioni ecco la nuova classifica finale:

1. Ho perso il conto Rossano 19 %
2. L'amore è tutto qui Piero Ciampi 17 %
2. Sempre...sempre... Peppino Gagliardi 17 %
4. Io sto  vivendo senza te Loretta Goggi  14 %
5. Il gigante e la bambina Rosalino  12 %
6. Isa... Isabella Alunni del Sole   7 %
7. Se casomai Rita Pavone    5 %
7. Vola cuore mio Tony Cucchiara   5 %
9. Era il tempo delle more Mino Reitano   4 %

Mamma mia che botta!!

E' questa l'esclamazione che viene spontanea confrontando la classifica finale del 1971 con quella del 2011. Dei tre dischi che occupavano le prime posizioni della classifica di quarant'anni fa solo il 45 giri di Peppino Gagliardi, Sempre... sempre..., riesce a lottare sino alla fine con il  vincitore di questo nostro sondaggio, Rossano con la sua "Ho perso il conto", ed a conquistare con i denti l'eccellente 2. posto ottenuto anche nel 1971. Ma, a differenza di quello che accadde nel 1971, il secondo posto deve dividerlo con Piero Ciampi e la sua dolcissima "L'amore è tutto qui" brano a dire il vero (sino ad ora) poco ricordato.  In realtà i tre dischi sono distanziati dal solo spazio di un voto, ed anche se è vero che nelle votazioni si vince e si perde anche per un solo voto, è altrettanto vero che tutti e tre i dischi meriterebbero di sedere al primo posto a pari merito, per come si sono comportati in queste due settimane e durante le fasi eliminatorie. Per il resto c'è da registrare l'onorevole quarto posto di Loretta Goggi, che durante queste ultime settimane è stata anche in vetta alla classifica per poi, però, non reggere il confronto con i reali vincitori della gara. A centro classifica troviamo Rosalino (Il gigante e la bambina) che riesce a limitare i danni perdendo, rispetto a quarant'anni fa, solo una posizione e gli Alunni del Sole che con la loro "Isa...Isabella" si comportano molto bene, visto che nel 1971 non riuscirono ad arrivare in finale. Poi arrivano le dolenti note. A parte Rita Pavone che con "Se casomai" non ottenne risultati eccellenti nemmeno nel 1971, troviamo al penultimo posto Tony Cucchiara con "Vola cuore mio" e, soprattutto, all'ultimo posto quel Mino Reitano con "Era il tempo delle more" che quarant'anni fa fu il vincitore assoluto della manifestazione.
 

Ed allora, si proclamino i vincitori del Disco per l'Estate 1971.... 40 anni dopo:

1. classificato:

ROSSANO
Ho perso il conto
(di Lo Vecchio-Vecchioni) - Edizioni Settebello

Roberto Vecchioni e Andrea Lo Vecchio sono gli autori di questa bella canzone interpretata dal bravo e sfortunato Rossano (morirà suicida negli Stati Uniti nel 1976). Vecchioni deve essere particolarmente affezionato a questa bella melodia, visto che due anni dopo la utilizzerà per rivestirla con altre parole, trasformandola in “Luci a San Siro”.

 

 

2. classificato:

PEPPINO GAGLIARDI
Sempre, sempre
(di Amendola-Gagliardi) - Edizioni Indios

E’ al suo quinto Disco per l’estate questo interprete napoletano che nell’edizione precedente aveva avuto un grande successo raccontando una storia d’amore che finiva a “Settembre”. Gagliardi incide nel 1963 il suo primo singolo di successo, “T’amo e t’amerò”, ma il suo periodo migliore è quello dei primi anni Settanta, con alcune fortunate partecipazioni a Sanremo e al Disco per l’estate.

 

 

2. classificato:

PIERO CIAMPI
L'amore è tutto qui
(di Ciampi-Pavone) Ed. Amico

Curiosa partecipazione per questo cantautore livornese (1934-1980), poco avvezzo a mettersi in gara. La sua concittadina Nada inciderà qualche anno più tardi un album di sue canzoni.

 

A questo punto, grazie per aver votato in queste settimane e per esservi divertiti con noi. Presto torneremo con altri sondaggi, nel frattempo godetevi questa estate, magari ascoltando qualche disco con i quali abbiamo giocato in queste 10 settimane.

Dati raccolti da Fiorenzo Pampolini
Elaborazione Grafica 45Mania