testata
UN DISCO PER L'ESTATE 1971
QUARTO gruppo di canzoni

Qui trovate il quarto gruppo di canzoni che potete ascoltare in estratto attraverso l'apposito player e per le quali potete esprimere il vostro voto dal 7 al 13 Maggio 2011

 

LUCIANO BERETTA
La Tiziana
(di Beretta-Suligoi) - Edizioni SAAR-S.I.F.

Debutta come inteprete questo noto autore di canzoni. Sono sue le parole di tanti grandi successi del periodo come "Chi non lavora non fa l'amore" e "Sotto le lenzuola" di Adriano Celentano. Per la sua prima volta come interprete, si affida alla musica di Elide Suligoi.

 

 

LOLITA
Io sto soffrendo
(di Tavernese-Cassarino) - Edizioni Alfiere

Lolita vince il Festival di Zurigo nel 1967, ma il suo successo più grande è quello del suo debutto al Disco per l’estate 1969 (“L’ultimo ballo d’estate”). La cantante, il cui vero nome è Graziella Franchini, nel 1986 viene trovata assassinata nella sua casa di Lamezia Terme.

 

 

 

NANDO GAZZOLO
Dimmi ancora ti voglio bene
(di Danpa-Phersu-Panzuti-Censi) Edizioni Cielo-Eliseo

Il popolare attore è tra i protagonisti dellosceneggiato televisivo "I Buddenbrook" dal romanzo di Thomas Mann in onda in sette puntate dal 21 Febbraio al 4 Aprile 1971. Sull'onda del successo, Gazzolo decide di presentarsi al pubblico anche nei panni di interprete musicale con una canzone recitata, nella rassegna di Saint Vincent..

 

 

 

 

JET
Vivere in te
(di Piccareda-Cochis-Cassano) - Edizioni SAAR-Durium

In questa nuova formazione genovese, ci sono Piero Cassano, Aldo Stellita e Carlo Marrale i quali, qualche anno dopo, si uniranno a Giancorlo Golzi ed Antonella Ruggero dando vita ai Matia Bazar.

 

 

DINO CABANO
L'eremita
(di Rondinella-Reverberi) - Edizioni Le Rotonde-Tickle

Una delle tante meteore lanciate in questi anni dalle manifestazioni canore. Una canzone originale, incisa per una piccola etichetta, il cui nome sarà poi legata ad una delle note discoteche della zona: "Le Rotonde" di Garlasco (Pavia).

 

 

 

MARISA SACCHETTO
Tredici ragioni
(di Evangelisti-Migliacci-Mattone) - Edizioni Pdu-Rca

Reduce dalla vittoria dell'ultimo Festival di Castrocaro (1970), Marisa Sacchetto godrà di qualche anno di popolarità grazie ad un contratto con la PDU, casa discografica di Mina.

 

 

 

 

ROSSANO
Ho perso il conto
(di Lo Vecchio-Vecchioni) - Edizioni Settebello

Roberto Vecchioni ed Andrea Lo Vecchio, sono gli autori di questa canzone interpretata dal bravo e sfortunato Rossano (morirà suicida negli Stati Uniti nel 1976). Vecchioni deve essere particolarmente affezionato a questa bella melodia, visto che due anni dopo la utilizzerà per rivestirla con altre parole e trasformandola in "Luci a San Siro".

 

 

 

La classifica del 1971....

Nel 1971 i dischi che vi abbiamo presentato in questa scheda, ottennero i seguenti voti:

1. Ho perso il conto Rossano Voti 153
2. Dimmi ancora ti voglio bene Nando Gazzolo Voti 136
3. Vivere in te I Jet Voti   69
4. La Tiziana Luciano Beretta Voti   62
5. Io sto soffrendo Lolita Voti   61
6. L'eremita Dino Cabano Voti   54
7. Tredici ragioni Marisa Sacchetto Voti   44

....e quella del 2011

1. Ho perso il conto Rossano 45%
2. Io sto soffrendo Lolita 23%
3. Vivere in te I Jet 9%
3. Dimmi ancora ti voglio bene Nando Gazzolo 9%
7. La Tiziana Luciano Beretta 5%
7. L'eremita Dino Cabano 5%
7. Tredici ragioni Marisa Sacchetto 5%

Ho perso il conto di Rossano conferma, dopo quarant'anni il primato della settimana. E' infatti su questo disco che si concentra quasi il 50% dei voti, lasciando agli altri concorrenti la suddivisione della restante percentuale disponibile. Ottima performance di Lolita che conquista il secondo posto e conferma per i Jet al terzo posto in condivisione con  Nando Gazzolo. Ultima posizione della classifica occupata ex-aequo da Luciano Beretta, Dino Cabano e Marisa Sacchetto.

Grazie per aver votato e giocato con noi. Ma è già tempo di una nuova sfida!!

Dati raccolti da Fiorenzo Pampolini
Elaborazione Grafica 45Mania