testata
UN DISCO PER L'ESTATE 1971
TERZO gruppo di canzoni

Qui trovate il terzo gruppo di canzoni che potete ascoltare in estratto attraverso l'apposito player e per le quali potete esprimere il vostro voto dal 30 Aprile al 6 Maggio 2011

 

 

PIERO FOCACCIA
Zacchete
(di Pallavicini-Detto) - Edizioni Fragola Blu

Dopo il buon successo dell’anno precedente con “Permette signora”, l’ex bagnino romagnolo, che proprio a Saint Vincent si era rivelato nel 1963 al concorso “Canzoni per l’Europa” con “Stessa spiaggia stesso mare”, ci riprova con una canzone dello stesso genere, ma i risultati saranno di gran lunga diversi.

 

FAUSTO LEALI
Si chiama Maria
(di Medini-Leali) - Edizioni Vittoria-Alfiere

Leali è in gara per la terza volta al Disco per l’estate, una manifestazione che non gli ha mai portato molta fortuna, visto che anche questa volta la sua canzone (della quale è lui stesso autore della parte musicale) non avrà molto successo.

 

 

 


NUOVA EQUIPE 84
Casa mia
(di Albertelli-Soffici) - Edizioni Fono Film

L’Equipe 84 di Maurizio Vandelli e Victor Sogliani (unici superstiti della band originale) avevano aggiunto l’aggettivo “Nuova” al loro nome proprio a causa degli ultimi avvicendamenti, e con la nuova formazione avevano esordito pochi mesi prima a Sanremo, in coppia con Lucio Dalla, con “4 marzo 1943”.

 

 

PAOLO MENGOLI
Ora ridi con me

(di Favata-Franco, Domenico e Mino Reitano) - Edizioni Ariston

Si affida ancora una volta ai fratelli Reitano il vincitore del Festival di Castrocaro 1968, che già avevano scritto per lui due anni prima “Perché l’hai fatto”, canzone con la quale Mengoli aveva debuttato al Disco per l’estate e che resterà il suo successo più grande.

 

OSCAR PRUDENTE
Rose bianche, rose gialle, i colori, le farfalle
(di Mogol-Prudente) - Edizioni Numero Uno

Prudente aveva debuttato come cantante con scarsa fortuna tra i giovani del Cantagiro 1968 con il solo nome di battesimo. Nel 1970 firma un contratto con la Numero Uno di Lucio Battisti, ma sarà ricordato più come autore (spesso in coppia con Ivano Fossati) che come interprete.

 

 

RITA PAVONE
Se caso mai
(di Baglioni-Coggio) - Edizioni Rca

Con questa canzone, inizia un periodo di collaborazione tra la cantante torinese, in gara per la prima volta al Disco per l’estate, e il giovane cantautore Claudio Baglioni. Sul retro del singolo, un’altra canzone firmata da Baglioni che avrà più successo del lato A, “La suggestione”.

 

 

RENATO
Hellò terra
(di Bigazzi-Savio) - Edizioni Arion

Si affida agli stessi autori di “Lady Barbara” (la cui versione strumentale apre e chiude tutte le trasmissioni dell’edizione 1971) il vincitore in carica. Dalle atmosfere vagamente verdiane del 1970, l’ex solista dei Profeti ci porta nello spazio con una canzone che arriva sulla terra da un’astronave.

 

 

La classifica del 1971....

Nel 1971 i dischi che vi abbiamo presentato in questa scheda, ottennero i seguenti voti:

1. Casa mia Nuova Equipe 84 Voti 291
2. Ora ridi con me Paolo Mengoli Voti 160
3. Se casomai Rita Pavone Voti 145
4. Rose bianche, rose gialle, i colori le farfalle Oscar Prudente Voti   98
5. Zacchete Piero Focaccia Voti   83
6. Si chiama Maria Fausto Leali Voti   74
7. Hellò Terra Renato Voti   70

....e quella del 2011

1. Se casomai Rita Pavone 30%
2. Rose bianche, rose gialle, i colori le farfalle Oscar Prudente 26%
3. Casa mia Nuova Equipe 84 17%
4. Zacchete Piero Focaccia 9%
4. Ora ridi con me Paolo Mengoli 9%
4. Hellò Terra Renato 9%
7. Si chiama Maria Fausto Leali 0%

Dopo 40 anni due dei tre titoli che occupavano i primi posti della classifica vengono confermati, anche se con oscillazioni di posizione. Infatti Rita Pavone conquista il gradino più alto del podio a scapito della Nuova Equipe 84 che invece retrocederà al terzo. Per quanto riguarda il secondo posto, invece, dal raffronto notiamo l'ottimo risultato di Oscar Prudente che causa la contemporanea perdita di posizioni di Paolo Mengoli. Ma questa settimana evidenzia anche una novità (negativa) per una canzone in gara. Infatti da quando abbiamo iniziato a giocare con i sondaggi, questa settimana per la prima volta un disco non è riuscito a conquistare nemmeno un voto (Si chiama Maria). Probabilmente il disco è poco ricordato ed oscurato da altre produzioni di Fausto Leali sicuramente più degne di nota. 

Grazie per aver votato e giocato con noi. Ma è già tempo di una nuova sfida!!

Dati raccolti da Fiorenzo Pampolini
Elaborazione Grafica 45Mania