testata
L'Editoriale della settimana
a cura di Fiorenzo Pampolini

NOVITA' DISCOGRAFICHE DI 30 ANNI FA. I GRANDI DELLA CANZONE ED I LORO NUOVI CD

Cari amici, la nostra macchina del tempo si ferma quest’oggi al 1988. Negli ultimi mesi dell’anno escono molti dischi di grandi nomi della canzone italiana e internazionale, mentre Enrico Montesano e Anna Oxa sono i protagonisti ogni sabato sera in TV di “Fantastico”, il varietà abbinato alla Lotteria Italia.

E prima di passare alle novità discografiche di 30 anni fa, citiamo anche un gradito ritorno su Raidue. Il 12 dicembre 1988, alle 22,40, ritorna “Indietro tutta”, la mitica trasmissione che andò in onda nella stagione precedente, con Renzo Arbore e la sua compagnia di strampalati personaggi, come “il bravo presentatore” Nino Frassica, “Riccardino” Mario Marenco e molti altri. Non si tratta di un nuovo ciclo di trasmissioni, ma di una antologia delle 65 puntate già trasmesse tra il 1987 e il 1988. Il tutto sponsorizzato ovviamente dal Cacao Meravigliao.

Ma parliamo di musica. Tornano i Beatles, l’occasione è la colonna sonora del film su John Lennon (etichetta EMI). Così suonano ancora insieme e ci offrono “Twist and shout”, “Help”, “In my life”, “Strawberry fields for ever”, “Revolution”. E c’è anche John con la Plastic Ono Band in “Give peace a chance”, “How”, “God” e ovviamente “Imagine”.

“Ridi pagliaccio” è il nuovo lavoro di Mina, anche questo su etichetta EMI. Due CD nei quali la voce di Mina è come sempre superlativa, un disco di successi reinventati dalla cantante cremonese, un altro con una decina di canzoni nuove, compreso il tributo a Leoncavallo che dà il titolo all’opera. Nel primo CD ci sono classici come “I left my heart in San Francisco”, “Into the groove”, “Canzoni stonate”, “Il portiere di notte”, “Noi due nel mondo nell’anima”.

Lucio Battisti è già in classifica con il suo 17esimo album, “L’apparenza”, pubblicato in ottobre dall’etichetta discografica Numero Uno. Questo disco è il secondo di Battisti con i testi di Pasquale Panella. L’album ripercorre le atmosfere del precedente “Don Giovanni”. I testi di Panella sono ancora surreali, ma le melodie si fanno decisamente meno orecchiabili e più difficili da memorizzare.

Anche Lucio Dalla e Gianni Morandi sono in classifica con “Dalla/Morandi”, dove i due grandi geni della musica si sono messi insieme per regalarci una serie di canzoni dei loro rispettivi repertori, come “Vita”, “C’era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones”, “Chiedi chi erano i Beatles”, “Il cielo”. In tutto 18 tracce con la collaborazione di musicisti di chiara fama come Mauro Malavasi, Gaetano Curreri, Ron, Andrea Mingardi, ed anche il figlio di Morandi, Marco. E la RCA distribuisce anche un mini CD (titolo “Dimmi dimmi”) che include tre riedizioni (due di “Dimmi dimmi”, uscito anche in versione singolo e una di “Pomeriggio in ufficio”) per radio e discoteca.

Fiorella Mannoia, reduce dalla vittoria del “Premio Tenco” come miglior interprete di canzoni d’autore, ripropone su etichetta DDD il suo CD “Canzoni per parlare”. L’album vede la collaborazione come compositori di grandi cantautori come Ivano Fossati che ha scritto “Le notti di maggio”, di Enrico Ruggeri (“Il tempo non torna più”), Riccardo Cocciante, Ron e Marco Luberti.

Dopo tre anni di silenzio, torna con un LP realizzato in studio, Barbra Streisand, la cantante che detiene il record di dischi d’oro (37). “Till I loved you” (CBS) sembra in grado di allungare la serie, non fosse altro che per tre firme nella produzione, Quincy Jones, Phil Ramone e Burt Bacharach. Il brano del titolo è un piacevole duetto con Don Johnson, l’attore protagonista di Miami Vice.

In clima natalizio, da segnalare “Viva Riccardo Cocciante”, un CD edito dalla Virgin che viene offerto con tanto di foulard in omaggio. Regalare la musica di Cocciante è già un bel regalo, e questo CD contiene la registrazione dal vivo del meglio del suo tour ’88 che tanti bei pezzi ha dato alla nostra musica. Alcuni titoli: “Io canto”, “Primavera”, “Era già tutto previsto”, “Un nuovo amico”, “Sincerità”, “Margherita”, “Bella senz’anima”, “Poesia”.

Le magiche note di Mango si ascoltano nel CD “Inseguendo l’aquila” (Fonit Cetra) in maniera perfetta. Brani come “Il mare caldissimo” e “Mia madre” dimostrano come Mango sia ormai da considerare uno dei pochi grandi musicisti italiani. Tra i singoli di maggior successo “Ferro e fuoco”, composta come tutte le altre canzoni dell’album dallo stesso Mango insieme ad Alberto Salerno.

Concludiamo ricordando due veri e propri tormentoni di 30 anni fa, presenti nelle classifiche dei singoli più venduti, “E’ qui la festa” di Jovanotti e “C’è da spostare una macchina” di Francesco Salvi.

Ed anche per oggi ci fermiamo qui. Appuntamento a sabato prossimo!

Pieretto