testata
mina
Mina - Bugiardo e incosciente

SCHEDA DEL DISCO

1. Bugiardo e incosciente
2.
Una mezza dozzina di rose

Etichetta: PDU
Catalogo: PA 1030
Anno: 1970

Note:
Durante un viaggio in Spagna, Mina ha occasione di ascoltare il cantautore spagnolo Juan Manuel Serrat. La Tigre di Cremona viene particolarmente colpita dal brano  La tieta che racconta di una signora non più giovane che guarda in solitudine il passare del tempo attraverso la sua immagine in uno specchio. Mina chiede a Paolo Limiti, di curare l'adattamento italiano del brano. Il risultato è un lungo pezzo di sei minuti e sedici secondi intensissimi: il testo è completamente riscritto e ora narra di una passione travolgente tra un uomo egoista e infantile e una donna ossessionata dalla gelosia che però non può fare a meno di lui. Viene inserito nell'album ...Bugiardo più che mai... più incosciente che mai..., pubblicato nel 1969, dapprima con distribizione Durium e successivamente con Distribuzione EMI e con due copertine differenti (la seconda, a differenza della prima è apribile). Nel 1970 la canzone Bugiardo e incosciente esce anche su 45 giri, nonostante la durata sia fuori dal comune per questo tipo di supporto.

Contributo sonoro:
Bugiardo e incosciente (P.Limiti-Serrat) ed. Southern